Far diventare i sogni realtà per continuare a sognare...

Trentacinque anni e non sentirli. Dai timidi inizi nel lontano 1981 come luogo di ritrovo per un tiro a boccette o una partita a carte a una vera impresa sociale con quasi 1400 Soci. Il percorso è stato lungo, a volte faticoso, ma sicuramente affascinante e gratificante. Non solo per gli obiettivi ottenuti e le nuove frontiere da superare ma anche per il cammino in sé, intrapreso con coraggio e umiltà e con ottimi compagni di viaggio. La Cooperativa Città Alta è nata e cresciuta nel quartiere, cercando di ricucire gli strappi che le trasformazioni economiche e sociali stavano creando nel tessuto popolare. Ha agito per il benessere della collettività, preservando i principi cardine, che mantengono viva una comunità,

e rispondendo con coraggio e determinazione ai cambiamenti e alle novità. Ha lavorato per sostenere soprattutto le fasce più deboli e a rischio, come gli anziani e i minori, ma ha altresì esteso il suo raggio d’azione ai diversi bisogni che la comunità stessa chiedeva di soddisfare. In tutto questo, la Cooperativa Città Alta non è intervenuta da sola ma ha saputo coinvolgere le risorse importanti del territorio, creando un lavoro di rete e di collaborazione. E il lavoro continua. Non si smette mai di credere nei sogni che accompagnano la nostra vita soprattutto quando essi stessi possono diventare la nostra esistenza.

“L’opera umana più bella è di essere utile al prossimo” (Sofocle)

La Cooperativa Città Alta opera nel settore della ristorazione, gestendo direttamente il ristorante e pizzeria Il Circolino, sede storica e formalmente riconosciuto come Centro di Aggregazione per Anziani. Nel locale infatti è possibile soggiornare a lungo senza alcun obbligo di consumazione in un clima di convivialità e di condivisione. Con gli utili ottenuti dai punti di ristoro la cooperativa declina la propria mission nella promozione umana, nell’integrazione sociale, nel miglioramento della qualità della vita del quartiere, nell’attenzione ai bisogni delle fasce più deboli e a rischio, nell’offerta di occasioni di lavoro, nella tutela dei valori e della cultura, nel sostegno delle reti solidaristiche.
Le aree di intervento nel territorio sono così definibili:

  • Centro Aggregazione Anziani
  • Inserimenti lavorativi
  • Spazio Non Solo Compiti
  • Polisportiva Bergamo Alta
  • Pasti a domicilio
  • Eventi culturali
  • Sostegno e volontariato
  • Rete sociale
  • Consulta il Bilancio Sociale del 2015

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo